Cosa è il DVR ( Documento di Valutazione dei Rischi)

La tua azienda è conforme ai requisiti previsti dalle vigenti normative di Sicurezza e Salute nei Luoghi di Lavoro?

Il Decreto Legislativo n° 81 del 2008 ( Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro) prevede all’articolo 17 l’obbligo in carico al datore di lavoro di valutare tutti i rischi con la conseguente elaborazione del documento di valutazione dei rischi. I contenuti previsti nel DVR (Documento di valutazione dei Rischi) vengono definiti nell’articolo 28 e 29, dove sono esplicati oggetto e metodo. Con particolare riferimento all’articolo 28, è possibile comprendere come la valutazione dei rischi deve comprendere tutti gli aspetti inerenti all’attività lavorativa effettivamente svolta.

Il DVR deve essere firmato contestualmente da Medico Competente, RLS (rappresentante dei lavoratori per la sicurezza), RSPP (Responsabile del servizio prevenzione e protezione) e dal Datore di lavoro. Effe Multiservice è in grado con i propri consulenti, esperti nel settore della sicurezza nei luoghi di lavoro, di redigere tali documenti e garantire la conformità alla normativa vigente.

Contenuti minimi che obbligatori all’interno del DVR, (elenco non esaustivo):
  • relazione sulla Valutazione di tutti i rischi per la salute e sicurezza, con indicazione dei criteri adottati per la valutazione;
  • indicazione delle misure di prevenzione e protezione adottate dall’organizzazione;
  • dispositivi di protezione individuale adottati;
  • il programma delle misure adottate per garantire il miglioramento contino dei livelli di sicurezza;
  • l’individuazione dei ruoli dell’organizzazione aziendale e la definizione delle misure da adottare;
  • l’indicazione dell’RSPP, dell’RLS e del medico competente che ha partecipato alla valutazione dei rischi;
  • l’individuazione delle mansioni che espongono i lavoratori ai rischi specifici.

Gli ulteriori contenuti, di carattere valutativo, sono descritti all’interno del D.Lgs 81/08, nei Titoli successivi al primo dove sono previste le indicazioni specifiche per la valutazione dei rischi.

In caso di apertura di una nuova impresa quanto tempo ha il datore di lavoro per effettuare la valutazione dei rischi? Questa è una domanda che viene posta spesso ai nostri consulenti. La risposta è precisa e senza alcun dubbio ogni azienda ha 90 giorni di tempo dall’inizio dell’attività per adempiere a quanto sopra descritto. L’azienda nei 90 giorni deve comunque provvedere ad effettuare un’analisi dei rischi e ad adottare le idonee misure di prevenzione e protezione che saranno poi definite nel DVR. La fase di progettazione preliminare risulta quindi necessaria per evitare di avviare un’attività e doverla sconvolgere ,dal punto di vista organizzativo, per rispettare le normative vigenti. Chiunque decide di aprire un’attività deve essere accompagnato nelle scelte organizzative per comprendere preliminarmente i costi, e pianificare le attività di conseguenza.

Il DVR deve essere inoltre custodito presso l’unità produttiva dell’azienda e al quale può accedere su richiesta il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. Per avere una valutazione iniziale e comprendere la situazione attuale della vostra azienda, potete contattare i nostri consulenti tramite mail o compilando l’apposto form di contatto presente sul sito web aziendale.

Effe Multiservice è a disposizione di ogni azienda presente non solo nel territorio di Empoli , dove è situata la sede operativa, ma i Professionisti possono eseguire sopralluoghi e opportune attività di consulenza in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro in tutte le provincie della Toscana ( Firenze, Pisa, Livorno,Pistoia, Lucca, Grosseto, Siena, Massa Carrara, Prato, Arezzo).

2020-04-14T07:06:14+00:00
This website uses cookies and third party services. Ok