Etichettatura dei prodotti alimentari: il Regolamento UE 1169/2011

L’etichettatura dei prodotti alimentari fornisce un valido aiuto per il consumatore, soprattutto per scegliere consapevolmente i prodotti da acquistare.

Le etichette riportano una serie di informazioni obbligatorie, al fine di tutelare la salute del cliente e per permettergli di avere tutte le informazioni di cui ha bisogno (ingredienti, provenienza, valori nutrizionali, ecc…).

I riferimenti normativi sono due:

  • Reg. UE 1169/2011 “relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori” per i prodotti preimballati.
  • D.Lgs. 109/92 per i prodotti sfusi o preincartati

Il Reg. UE 1169/2011 nasce al fine di armonizzare le diverse normative nazionali presenti negli stati dell’Unione Europea e semplificare quindi il quadro normativo di riferimento.

L’armonizzazione ha lo scopo di avvantaggiare da un lato le aziende del settore poichè possono utilizzare sostanzialmente la stessa etichetta per tutti i Paesi dell’Unione Europea e dall’altro avvantaggiare il consumatore finale che sarà in grado di leggere ogni etichetta, a prescindere dal Paese in cui si trova.

La definizione di etichettatura, presente all’interno del Reg.UE 1169/2011 art. 2:

“qualunque menzione, indicazione, marchio di fabbrica o commerciale, immagine o simbolo che si riferisce a un alimento e che figura su qualunque imballaggio, documento, avviso, etichetta, nastro o fascetta che accompagna o si riferisce a tale alimento”.

Gli obiettivi principali del Regolamento:

  • Garantire una protezione per i consumatori
  • Assicurare il diritto all’informazione sugli alimenti consumati
  • Aiutare i consumatori a compiere scelte consapevoli

Ci sono molte informazioni che devono essere obbligatoriamente inserite sull’etichetta:

  • ingredienti
  • Denominazione dell’alimento
  • Allergeni
  • Data di scadenza o termine minimo di conservazione
  • Ragione sociale e indirizzo dell’OSA (Operatore del Settore Alimentare)
  • Paese di origine o luogo di provenienza
  • Istruzioni per l’uso (quando la mancanza di esse possa portare incertezze riguardo l’utilizzo del prodotto)
  • Titolo alcolometrico volumico effettivo per tutte le bevande con più dell’1,2% di alcool in volume
  • Dichiarazione nutrizionale (valore energetico, quantità di grassi, zuccheri, proteine, ecc…)

Queste informazioni devono essere facilmente e chiaramente leggibili, in modo chiaro.

Le sanzioni possono prevedere multe da un minimo di 500 euro fino ad un massimo di 40mila euro.

 


La nostra azienda si trova ad Empoli ed offre servizi in tutto il territorio regionale (Firenze, Pisa, Livorno ecc..) e nazionale (Milano, Roma, ecc…)

Per conoscere tutti i servizi che offriamo alle aziende (clicca sull’immagine)

Per contattarci e/o fissare un sopralluogo gratuito (clicca sull’immagine)

2020-09-14T14:06:10+00:00
This website uses cookies and third party services. Ok