Riapertura in Regione Toscana del 18 Maggio 2020

Ordinanza della Regione Toscana n°57 del 17 Maggio 2020

La Regione Toscana ha ufficialmente emesso l’ordinanza che permette la riapertura delle attività a partire dal 18 Maggio.

A seguito della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome è stato successivamente trovato l’accordo con il Governo per la riapertura di alcune tipologie di attività che da giorni attendevano l’ufficialità.

Rimangono obbligatorie le prescrizioni previste dal Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro del 24 aprile 2020, allegato al DPCM del 26 aprile 2020.

In queste ultime settimane la nostra società sta svolgendo l’attività di sopralluoghi di verifica per la successiva relazione del protocollo di sicurezza previsto dall’ordinanza n°48.

Al punto .i dell’ordinanza viene difatti stabilito l’obbligo dei datori di lavoro o di redigere un protocollo di sicurezza anti-contagio che preveda l’impegno all’attuazione delle misure sopra descritte al fine di garantire la sicurezzae la tutela della salute e dei lavoratori.

Al punto successivo della norma si prevede la compilazione telematica delle misure adottate.

La compilazione telematica sul sito della Regione è necessaria al fine di garantire l’adempimento alla norma regionale e per garantire dunque la possibilità di ripartire con l’attività produttiva/ di vendita.

Le attività di sanificazione e le altre prescrizioni rimangono pressoché invariate. Per le attività che hanno accesso al pubblico vengono consigliati elementi separanti con gli utenti (pannelli), ma rimangono non obbligatori.

L’ordinanza conferma che il quadro di riferimento è dato dal D.L. n. 33 del 16 maggio 2020 e del DPCM del 17 maggio 2020 in merito alle misure relative agli spostamenti individuali e alle riprese delle attività economiche esociali, alle relative date e alle condizioni di svolgimento ivi previste.

Vengono inoltre di assunte le linee guida per la riapertura delle attività economiche e produttive adottate dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome del 16 maggio 2020, di cui all’allegato 17 del DPCM 17.5.2020.

Alcuni degli obblighi previsti dall’ordinanza della Regione Toscana n°57 del 17 Maggio 2020.

1- Utilizzo obbligatorio della mascherina, in spazichiusi, pubblici e privati aperti al pubblico, oltre che nei mezzi di trasporto pubblico locale, nei servizi non di linea taxi e noleggio con conducente;

2- Utilizzo obbligatorio della mascherina, in spazi aperti, pubblici o aperti al pubblico, nel caso non sia possibile mantenere il distanziamento interpersonale;

3- Fermo restando il rispetto del mantenimento delle misure di distanziamento interpersonale, alle disposizioni relative all’obbligo di indossare le mascherine non sono soggetti i bambini al di sotto dei sei anni, i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina nonché i soggetti che se ne prendono cura;

5. Evitare ogni forma di assembramento di persone in spazi chiusi, pubblici e privati aperti al pubblico e in spazi aperti, pubblici o aperti al pubblico;

6- Rispetto di quanto previsto dal DPCM del 17 maggio2020 e delle misure previste nelle Linee guida di cui all’allegato 17 del DPCM 17 maggio 2020;15.  che l’attività degli stabilimenti balneari si svolge, pur con decorrenza dal 18maggio, in conformità alla DGRT n.136 del 02-03-2009, relativa ai periodi di apertura degli stabilimenti.

Rimangono vigenti le prescrizioni dell’ordinanza n°48 della Regione Toscana sulla corretta attuazione dei protocolli per le attività già aperte.

2020-05-17T19:23:33+00:00
This website uses cookies and third party services. Ok