Fase 2 Regione Toscana – Ordinanza n°48 del 03 Maggio 2020

Ordinanza della Regione Toscana n°48 del 3 Maggio 2020

In data odierna è stata emessa l’ordinanza n°48 della Regione Toscana.

La sopracitata ordinanza fa cessare l’efficacia della precedente ordinanza n°38 che disciplinava le misure da adottare per garantire la sicurezza nei luoghi di lavoro.

Le novità principali riguardano la presentazione dell’ex allegato dell’ordinanza 38, che ad oggi prevede invece la modalità di presentazione telematica.

La presentazione sarà possibile a partire dal 6 Maggio, sia per le attività rimaste aperte fino ad oggi sia per quelle che riapriranno dal 4 Maggio. La data ultima di presentazione è il 18 Maggio per queste due categorie di aziende.

Per le attività che riapriranno in seguito sono invece 30 i giorni di tempo per la presentazione online del protocollo.

Rimangono obbligatorie le prescrizioni previste dal Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro del 24 aprile 2020, allegato al DPCM del 26 aprile 2020.

Viene modificata la dicitura che disciplina la distanza minima di sicurezza, si ritorna ad un metro di distanza e viene fortemente consigliato dove possibile di garantire la distanza di 1,8 metri.

In queste ultime settimane la nostra società sta svolgendo l’attività di sopralluoghi di verifica per la successiva relazione del protocollo di sicurezza previsto dall’ordinanza n°48.

Al punto .i dell’ordinanza viene difatti stabilito l’obbligo dei datori di lavoro o di redigere un protocollo di sicurezza anti-contagio che preveda l’impegno all’attuazione delle misure sopra descritte al fine di garantire la sicurezzae la tutela della salute e dei lavoratori.

Al punto successivo della norma si prevede la compilazione telematica delle misure adottate.

La compilazione telematica sul sito della Regione è necessario al fine di garantire l’adempimento alla norma regionale e per garantire dunque la possibilità di ripartire con l’attività produttiva/ di vendita.

Le attività di sanificazione e le altre prescrizioni rimangono pressoché invariate. Per le attività che hanno accesso al pubblico vengono consigliati elementi separanti con gli utenti (pannelli), ma rimangono non obbligatori.

La nostra azienda di consulenza è pienamente operativa in queste settimane per affiancare le imprese in questa fase.

.

2020-05-03T21:31:01+00:00
This website uses cookies and third party services. Ok