DPI: Gli obblighi

Il termine D.P.I. è un acronimo che sta ad indicare Dispositivi di Protezione Individuale, ovvero tutti i prodotti che hanno lo scopo di salvaguardare e proteggere la sicurezza dei lavoratori.

L’utilizzo di questi dispositivi viene regolato dal D.lgs. 81/2008 Titolo III Capo II, il quale li definisce come “qualsiasi attrezzatura destinata ad essere indossata e tenuta dal lavoratore allo scopo di proggerlo contro uno o più rischi  suscettibili di minacciarne la sicurezza o la salute durante il lavoro, nonchè ogni complemento o accessorio destinato a tale scopo”.

I D.P.I. devono esssere impiegati obbligatoriamente quando i rischi non possono essere ridotti o evitati da misure tecniche di prevenzione, da mezzi di protezione collettivi, da misure, metodi o procedimenti di riorganizzazione del lavoro.

Il datore di lavoro ha i seguenti obblighi:

  • Scelta dei D.P.I.
  1. Effettuare l’analisi e la valutazione dei rischi che non possono essere evitati con altri mezzi;
  2. Individuare le caratteristiche dei D.P.I. affinchè siano adeguati a prevenire i rischi di cui alla lettera 1., tenendo conto delle eventuali ulteriori fonti di rischio rappresentate dagli stessi;
  3. Valutare le caratteristiche dei D.P.I. disponibili sul mercato;
  4. Aggiornare la scelta ogni qualvolta intervenga una variazione significativa negli elementi di valutazione.
  • Attenersi alle condizioni di uso, in funzione di:
  1. Entità del rischio
  2. Frequenza dell’esposizione al rischio
  3. Caratteristiche del posto di lavoro di ciascun lavoratore
  4. Prestazione del D.P.I.
  • Fornire ai lavoratori D.P.I. conformi ai requisiti.
  • Inoltre, deve:
  1. Mantenere in efficienza i D.P.I.
  2. Assicurare che i D.P.I. vengano utilizzati solo per gli usi previsti, salvo casi eccezionali
  3. Fornire istruzioni sul loro corretto utilizzo
  4. Destinare ogni D.P.I. ad un uso personale, o in alternativa garantire che i D.P.I. condivisi siano sicuri dal punto di vista igienico-sanitario
  5. Informare il lavoratore riguardo i rischi dai quali il dispositivo lo protegge
  6. Rendere disponibili all’azienda le informazioni adeguate su ogni D.P.I. utilizzato
  7. Stabilire le procedure aziendali da seguire
  8. Assicurare una formazione adeguata o un corretto addestramento per lo specifico dispositivo
  • Assicurare l’addestramento:
  1. Per ogni dispositivo che appartenga alla terza categoria (I DPI di terza categoria rappresentano il massimo livello di protezione per i lavoratori e sono strumenti atti a preservarne la salute contro i danni gravi derivanti dalla specifica mansione svolta nel luogo di lavoro)
  2. Per i dispositivi di protezione dell’udito

Obblighi dei lavoratori:

  • Rendersi disponibili al programma di formazione e addestramento
  • Utilizzare i dispositivi messi a loro disposizione
  • Provvedere alla cura dei dispositivi messi a loro disposizione
  • Non apportare nessuna modifica ai dispositivi
  • Segnalare qualsiasi difetto rilevato

Il datore di lavoro e il dirigente, in caso di violazione degli obblighi, sono puniti con l’ammenda da 2740 euro a 7014,40 euro, a seconda della gravità.


La nostra azienda si trova ad Empoli ed offre servizi in tutto il territorio regionale (Firenze, Pisa, Livorno ecc..) e nazionale (Milano, Roma, ecc…)

Per conoscere tutti i servizi che offriamo alle aziende (clicca sull’immagine)

Per contattarci e/o fissare un sopralluogo gratuito (clicca sull’immagine)

2020-08-05T09:20:35+00:00
This website uses cookies and third party services. Ok