Prevenzione Incendi

La normativa vigente in materia prevede l’adempimento al nuovo Codice di Prevenzione Incendi ( D.M 3 Agosto 2015) che unifica le normative vigenti e fornisce la possibilità a tutti i Professionisti Antincendio di appicarlo in modo orizzontale in tutte le attività soggette. Le attività che prevedono una norma specifica che le disciplina (RTV o norma tecnica verticale) possono prevedere l’applicazione di quest’ultima se non diversamente indicato dal Codice. Nell’attività di progettazione e pianificazione dell’organizzazione produttiva è necessario affidarsi alla figura del Professionista Antincendio, tale figura è riconosciuta dal Ministero dell’Interno con un apposito elenco (ex legge 7 dicembre 1984, n. 818).

Effe Multiservice ha nel suo organico queste figure che seguono passo passo l’andamento della progettazione, dell’esecuzione dei lavori (dove previsti) e la presentazione delle opportune pratiche da presentare ai vari Suap di competenza.

Per le attività non rientranti in quelle elencate sopra, si fa riferimento al D.Lgs. 81/08 e al D.M. 10 Marzo 1998, che disciplinano puntualmente le caratteristiche ed i requisiti necessari per le varie tipologie di luoghi di lavoro.  Valutazione del rischio incendio. Pratica di prevenzione incendi per attività soggette ai controlli dei vigili del fuoco.

This website uses cookies and third party services. Ok